Sottoscrivi Rss

Blog - Terremoto

E’ tempo di vacanze per i bimbi emiliani

Era il 20 maggio quando il terremoto ha colpito duramente l’Emilia causando diverse vittime e seminando il panico fra la popolazione locale. Sono ancora molte le persone che vivono nelle tende e si calcola che gli sfollati sono più di 15 mila. Ciò nonstante la gente tenta via via di tornare alla normalità, anche se non è facile perchè il caldo non aiuta. La scorsa settimana sono andata a Medolla e a San Felice e il termometro segnava quasi 40 gradi. Stare nelle tende, malgrado l’aria condizionata, è spesso difficile, soprattutto per le persone anziane e i bambini. Proprio a quest’ultimi è dedicato il progetto “IO VADO IN VACANZA” che abbiamo lanciato dopo essere andati nelle zone maggiormente colpite dal terremoto … » leggi tutto

 

"Insieme per haiti" a due anni dal terremoto

Carissimi amici, innanzitutto Buon Anno! Come sapete dai miei precedenti articoli, sono appena ritornato da Haiti e ci tengo a darvi qualche aggiornamento sul progetto “Insieme per Haiti”. Oggi è un triste anniversario: sono due anni esatti dal tragico terremoto. Sono stati due anni molto complicati e intensi. Come saprete l’intervento attivato da Edison e Edipower per i bambini del centro di accoglienza ANPIL di Port de Paix a seguito del terremoto del 12 gennaio 2010, è stato impostato affinché fosse un intervento ‘temporaneo’ e finalizzato a far vivere i bambini in un ambiente ‘protetto’. Mentre, a Port au Prince, gli assistenti sociali locali si impegnavano a ristabilire i legami familiari e a migliorare le condizioni minime necessarie al reinserimento dei bambini.  Si tratta evidentemente di un lavoro … » leggi tutto

 

Le ultime news da Haiti

Ciao ragazzi, sono arrivato pochi giorni fa a Port au Prince. Qui fa molto caldo, il tempo e’ bellissimo. La situazione della citta’ mi sembra migliorata da quando sono stato ad agosto. Alcune tendopoli sono state smantellate. Lo stato sta trasferendo a sue spese molte famiglie in case nuove o rimesse a nuovo. La piazza S. Pierre ad esempio e’ oramai libera dalle tende ed hanno iniziato a lavorare per riportarla alle sue condizioni iniziali. Il mio soggiorno qui ad Haiti prevede una serie di incontri e di aggiornamenti su alcuni progetti che ANPIL ha in corso. In merito al progetto Scuola di Musica stamattina ho incontrato il direttore della Scuola, padre David, e con lui abbiamo finalmente assegnato  4 borse … » leggi tutto

 

Ancora Insieme per Haiti. Riparte il progetto di volontariato dei dipendenti Edison

Oggi è un giorno molto importante per me, per i miei colleghi della Edison e per i bambini di Haiti che da un anno abbiamo “adottato”. Il nostro amministratore delegato Umberto Quadrino, ha appena inviato a tutti i dipendenti un’email per proporre di rilanciare il progetto Insieme per Haiti a cui i colleghi hanno partecipato con grande entusiasmo nel 2010. Com’è nato questo progetto? In seguito al terribile terremoto che poco più di un anno fa ha colpito Haiti, i dipendenti Edison hanno risposto all’emergenza contribuendo al successo del progetto “Insieme per Haiti” in un gioco di squadra che ha prodotto un risultato sorprendente. Grazie alla generosità di tanti colleghi, abbiamo raccolto più di 200 mila euro che sono serviti all’associazione ANPIL per … » leggi tutto

 

Un corrispondente da Haiti

Sono molto felice di presentarvi un nuovo autore che a me è particolarmente caro. Il suo nome è Widny Frederic e vive a Port de Paix, Haiti. Ho raccontato la sua storia quando mi trovavo ad Haiti per conoscere i bambini che Anpil, grazie al contributo dei dipendenti della Edison, era riuscita a trasferire al centro di accoglienza di Port de Paix da Port au Prince (progetto Insieme per Haiti). Nato  a Port de Paix nel 1984 da una famiglia molto povera, ha sempre vissuto con la sua famiglia nella baraccopoli di Fatima (a Port de Paix). Rimasto orfano di entrambi i genitori, nel 1991, anno della prima discesa in Haiti dei volontari di ANPIL, è stato inserito nel programma … » leggi tutto